fbpx

Tav Napoli – Bari, si accelera

A Grottaminarda si è tenuto un simposio sulla Napoli Bari Av/AC, una delle più grandi infrastrutture in cui sia impegnata la Regione Campania. Un’opera mastodontica che cambieràle rotte delle merci nell’intero Paese Italia, permetterà di spostare beni a costi ridotti sia in termini economici che ambientali.

Il Convegno al quale ho partecipato in qualità di Presidente della IV Commissione Trasporti, ha coinvolto tutti i referenti di progetto, tutti portatori d’interesse e tutti i livelli di governo: dal Presidente dell’Unione dei Comuni “Terre dell’Ufita” Angelo Cobino al Presidente della Provincia di Avellino, Domenico Gambacorta; ; dal Deputato Luigi Famiglietti al Presidente di Confindustria Avellino, Sabino Basso; dal Consigliere del Presidente della Regione Campania per la ferrovia Napoli-Bari, Costantino Boffa all’Assessore alle Attività produttive della Regione Campania, Amedeo Lepore; dall’Amministratore Delegato di RFI, Maurizio Gentile al Sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Umberto Del Basso De Caro.

Un tavolo che ha visto una grande partecipazione e che ha sancito l’importanza e la complessità dell’opera, dando anche il dovuto risalto all’imminente pubblicazione del bando per i primi due lotti per oltre un miliardo e mezzo di euro

Insieme alla realizzazione della linea ferroviaria ci saranno anche opere di riqualificazione Urbana e territoriale. Quest’infrastruttura attraverserà 4 Province e 35 Comuni della Campania.

 

Giugno 2016